Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

Patologia e diagnostica di laboratorio

Oggetto:

Pathology and laboratory diagnostics

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
MED3035
Docenti
Prof. Manuela Aragno (Docente Titolare dell'insegnamento)
Prof. Elisa Menegatti (Docente Titolare dell'insegnamento)
Prof. Annamaria CUFFINI (Docente Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
[f007-c304] laurea i^ liv. in infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere) - ad aosta
Anno
1° anno
Tipologia
Di base
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
MED/04 - patologia generale
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Nessuno
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il Corso intende fornire come obiettivo formativo una preparazione  atta a  far acquisire allo studente  una conoscenza di base  degli  insegnamenti di patologia, immunologia, microbiologia, fisiopatologia e patologia clinica che permettano  di far conoscere i vari aspetti della malattia nei diversi approcci.

A tal fine vengono descritte le diverse cause ambientali, chimiche, fisiche e biologiche (batteri, virus, miceti, protozoi, parassiti) che determinano l’insorgenza delle principali malattie. Vengono descritti i fenomeni patologici elementari che si verificano a livello delle cellule e dei tessuti e che causano, di conseguenza, le varie malattie.  Viene spiegata  l'importanza dei meccanismi fisiopatologici alla principali malattie ,  le cause e la patogenesi dei tumori,  il processo infiammatorio acuto e cronico e i numerosi casi in cui si manifesta.   Vengono descritte  le cellule e le molecole che partecipano alla risposta immunitaria (importante per la protezione dell’ospite dalle infezioni), i meccanismi di riconoscimento di un agente estraneo da parte del sistema immunitario, e conseguenze di un funzionamento alterato del sistema immunitario. Il significato dei concetti di infezione e di malattia infettiva, sui principali agenti microbici responsabili dell'insorgenza di malattie infettive, sulle tecniche  diantisepsi, disinfezione e sterilizzazione, sulle misure atte a prevenire le possibilità di contagio. Inoltre vengono spiegate  le  tecniche di prelievo, trasporto e conservazione dei campioni microbiologici a fini diagnostici e  le basi della terapia antibiotica. Apprendere le principali complicazioni di natura infettiva collegate alle procedure infermieristiche. Conoscere le condizioni che possono favorire l'insorgenza di infezioni e relative modalità di prevenzione. Il tutto finalizzato a garantire la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostiche di laboratorio ai fini della prevenzione delle malattie, dell’assistenza ai malati e dell’educazione sanitaria.

 

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente al termine del corso deve dimostrare di aver acquisto le conoscenze relative all'eziologia , ai meccanismi fisiopatologici delle principali malattie  e alla diagnosi di laboratorio. Inoltre lo studente deve dimostrare di aver compreso il significato delle informazioni ottenute dai dati di laboratorio e conoscere le circostanze analitiche e biologiche che possono indurre ad un'errata interpretazione dei risultati.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame viene svolto in forma orale. L’esame è integrato con i vari insegnamenti e  si ritiene superato se i contenuti dei moduli di cui è composta la prova sono risultati sufficienti.

La prova per il superamento dell'esame è orale. Durante il colloquio viene richiesta una conoscenza di base delle patogenesi delle principale malattie con particolare riferimento al significato della risposta infiammatoria e alle neoplasie. Durante il colloquio dell'esame, i docenti dei vari insegnamenti intervengono con domande pertinenti agli argomenti svolti nell'ambito della patologia-fisiopatologia e immunologia, della patologia clinica e della microbiologia, al fine di verificare la capacità dello studente di integrare e discutere le conoscenze acquisite utilizzando i differenti approcci.

Oggetto:

Programma

PATOLOGIA GENERALE, IMMUNOLOGIA  E FISIOPATOLOGIA EZIOLOGIA:
Adattamenti cellulari, danno e morte cellulare (ipertrofia, iperplasia, atrofia, metaplasia). Danno reversibile, danno irreversibile: morte per necrosi  o apoptosi. INFIAMMAZIONE:  infiammazione acuta  e infiammazione cronica . Effetti sistemici dell’infiammazione.  Riparazione, rigenerazione e fibrosi. Ustioni e congelamento. TUMORI: cause (chimiche, fisiche, biologiche), biologia dei tumori, classificazione, processo di cancerogenesi (iniziazione, promozione, progressione), aggressività dei tumori. Fisiopatologia.  Fegato: cirrosi, ittero, epatite. Sistema ematopietico: anemie.  Sistema cardiocircolatorio: aterosclerosi, ipertensione, alterazione del volume sanguigno, trombosi, embolia. Sistema nervoso centrale (malattie degenerative). IMMUNITA’:  il sistema immunitario nel suo insieme. Organi e cellule del sistema immunitario Il complesso maggiore di istocompatibilità. Maturazione ed attivazione dei linfociti T e B. Tolleranza immunitaria.  Struttura e funzioni degli anticorpi  l’antigene. Reazione antigene-anticorpo. Vaccini e sieri  regolazione della risposta immunitaria. Citochine. Il sistema del complemento.  Ipersensibilità  Autoimmunità e malattie autoimmuni.  Immunodeficienza (AIDS ).  Gli anticorpi monoclonali.

PATOLOGIA CLINICA : sicurezza e qualità nel laboratorio di Patologia Clinica e di Microbiologia, la fase pre-analitica e le variabilità biologiche, ambientali e metodologiche, prelievi di altri materiali biologici; trasporto e conservazione dei campioni biologici, raccolta dei campioni batteriologici, coltivazione dei batteri, tecniche di colorazione e diagnosi batteriologica, diagnosi virologica, sierologia. linee guida per la prevenzione delle malattie a trasmissione ematica, cenni sulla variabilità, accuratezza e precisione della fase intra-analitica; fase post-analitica e significato del dato analitico, esame delle orine; esame emocromocitometrico; esami per la valutazione dell’ emostasi, marcatori di danno d’ organo, indici di flogosi, funzione renale ed elettroliti
cenni di diagnostica allergologica, principi di immuno-ematologia, gruppi sanguigni, la malattia emolitica del neonato, il prelievo da donatore, emotrasfusione e sue complicanze, legislazione, indicazioni ed impiego degli anticoagulanti, plasmaferesi terapeutica.

MICROBIOLOGIA: Cenni sull'importanza dei microrganismi e loro classificazione. interazione ospite-parassita e sviluppo dell'infezione. Caratteri generali dei batteri e dei viruis e loro moltiplicazione. Concetti essenzialli di diagnostica microbiologica. Controllo della crescita microbica. Terapia antimicrobica e importanza delle resistenze. Concetti essenziali sulle patologie determinate dai principali batteri e virus patogeni. Cenni sulle infezioni causate da miceti e parassiti. Aspetti clinici dell'infezione microbica.
 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

  • APPUNTI DISTRIBUITI DAI VARI DOCENTI
  • CANUTO RA, MUZIO G et al. "Manuale di Patologia e Fisiopatologia generale", Monduzzi ed.
  • CELOTTI F. "Patologia Generale e fisiopatologia", EdiSes
  • DEL GOBBO V., "Immunologia ed Immunoematologia", Piccin ed.
  • Medicina di laboratorio:la diagnosi di malattia nel laboratorio clinico. Piccin
  • Medicina di laboratorio: logica e patologia clinica. Piccin
  • Cevenini R- Sembri V. Microbiologia e microbiologia clinica. Corsi di Laurea in professioni sanitaria. Piccin ed

 

Oggetto:

Moduli didattici

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 15:39
Non cliccare qui!